Slide background

Azioni di sostegno e accompagnamento all’autonomia

Il progetto SOSteniAMOci – finanziato da parte della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna - nasce dal desiderio della Cooperativa Sociale La Venenta di sostenere i percorsi progettuali verso l’autonomia personale e professionale di persone in situazioni di svantaggio: anni di esperienza nell’accompagnamento al lavoro delle donne accolte presso le nostre strutture residenziali o nei nostri appartamenti, hanno dimostrato come sia indispensabile un servizio specialistico per favorire la graduale autonomia e l’empowerment personale.

Per tale motivo e con il presente progetto, la Cooperativa sociale La Venenta onlus propone un servizio che sia un punto di riferimento concreto, a supporto in particolare dei tirocini formativi promossi dai Servizi socio-sanitari o da altre fonti di finanziamento. Gli incontri, calendarizzati per tutta la durata del tirocinio, saranno utili, oltre che a monitorare l’andamento dell’esperienza, anche per prevenire eventuali criticità ed elaborare, insieme alla persona, le situazioni maggiormente significative che si trova ad affrontare, cercando di indagare quali risorse vengono utilizzate e su quali far leva per una trasformazione. Il raccordo con i Servizi invianti sarà continuo e con loro sarà possibile prevedere, a seconda dei casi, ore aggiuntive di consulenza, dando continuità al progetto, al di là del presente finanziamento.

Il progetto si avvierà nel mese di settembre 2016 per una durata complessiva di circa 12 mesi. Sono previsti 20 percorsi individuali.

La fasi previste per ciascun percorso sono le seguenti:

1.     raccordo con i Servizi socio-sanitari segnalanti
2.     accoglienza e primo orientamento
3.     servizio di sostegno al percorso di inserimento/reinserimento lavorativo, formazione e tirocinio
4.     consulenza aggiuntiva a carico della persona o del Servizio inviante (fuori finanziamento) in base alle valutazioni elaborate dal Servizio e dall’orientatore/counselor.

Al termine di ciascun percorso, la persona avrà esplorato i propri punti di forza e debolezza, avrà sperimentato all’interno di contesti protetti, comportamenti proattivi con l’obiettivo di muoversi con maggiore autonomia nella ricerca del lavoro. Complessivamente, al termine del progetto è atteso un aumento dell’inserimento socio-lavorativo di persone facilmente escluse dal mercato del lavoro, il consolidamento di una rete territoriale composta da diversi attori pubblici/privati ed in particolare il proseguimento del servizio, nei territori che ne hanno beneficiato, dando continuità e mettendo a frutto le risorse del presente progetto.